Gelato per bambini, quale scegliere? - Martini Linea Gelato

Blog

Ad ogni bambino, il suo gelato

24 settembre 2018

Dalle creme alla frutta fino ai gusti vegan, ecco come trovare la proposta giusta per i più piccoli

Che il gelato sia un alimento completo e ricco di nutrienti, è ormai chiaro a tutti: sempre più persone lo consumano in sostituzione ad un pasto, e talvolta non solo in estate. Ma quale dev’essere invece il giusto rapporto con il gelato per i bambini? E’ vero che un consumo eccessivo può far male?

Partiamo dal presupposto che i più piccoli, nella fase dello sviluppo, necessitano di elementi come calcio, fosforo, proteine e vitamine, tutti contenuti in un gelato! Ecco un primo, ottimo motivo per inserirlo nella dieta di un bambino: attenzione, però, a come farlo. Se infatti da un lato un buon gelato artigianale, senza additivi e conservanti, è certamente preferibile a snack e cibi confezionati, dall’altro la sua ricca composizione di nutrienti lo rende, specie nel caso dei gelati alle creme, un sostitutivo di un pasto, e non un’aggiunta: in questo senso, come per gli adulti del resto, è necessario consumarlo all’interno di una dieta equilibrata, di cui il gelato rappresenti una componente, e non solo un “extra” occasionale.

Diverso ovviamente il discorso per i gelati alla frutta, decisamente più magri e meno ricchi di calorie: un alimento sano, soprattutto se ottenuto con ingredienti naturali, vera frutta e senza emulsionanti, grassi, latte e derivati, come le basi Martini Linea Gelato. In questo caso, un gelato può rappresentare anche un’ottima merenda o un gustoso fine pasto, specie in estate, quando la necessità di acqua e sali minerali è ancora maggiore. E che dire poi dei sorbetti? Realizzati con polpa di frutta e senza aggiunta di grassi, sono ancora più leggeri e rinfrescanti!

Ecco tanti buoni motivi per avvicinare un bambino ad un buon gelato, anche in tenera età: la sua consistenza ed il suo gusto lo rendono infatti un alimento adatto per i più piccoli già al compimento del primo anno. E se il bambino dovesse avere intolleranze alimentari (latte, frutta secca, ecc.)? Grazie alla varietà di gusti presente oggi in gelateria e alle tante alternative “vegan” (a partire dalla soia), trovare una soluzione indicata non sarà difficile!

E voi? La vostra gelateria è pronta per soddisfare tutte le richieste dei bambini?