Superfood, dall’alimentazione al gelato - Martini Linea Gelato

Blog

Superfood: che la forza sia con te

9 agosto 2018

Nuovi alimenti naturali fanno il loro ingresso in gelateria

Da qualche tempo hanno fatto il loro ingresso sulla nostra tavola nuovi alimenti, in particolare di origine vegetale, dall’elevato potere nutrizionale, i cosiddetti superfood. Che siano usati per la preparazione di piatti o come integratori naturali da assumere periodicamente, oggi vengono impiegati spesso anche in pasticceria ed in gelateria, come ingredienti di dessert, gelati o prodotti da forno. La loro caratteristica principale è di essere alimenti salutari poveri di calorie e, per questo, indicati anche in quei regimi a ridotto apporto di grassi e zuccheri.

Chi non ha mai sentito letto delle proprietà dell’alga spirulina, dal tipico colore verde-azzurro e dalla caratteristica forma a spirale, che cresce nei fiumi e nei laghi delle zone subtropicali: è un concentrato naturale di proteine vegetali, vitamine e minerali. I suoi benefici ne fanno un antiossidante efficace per proteggere vista, sistema nervoso e cuore, ma anche per rafforzare il sistema immunitario, oltre ad essere un ottimo energizzante. Una sferzata di energia viene anche dalle bacche di goji e da quelle di acai, che fanno bella mostra di sé sugli scaffali dei supermercati, anche queste dall’elevato potere antiossidante per la presenza di omega-3, 6 e 9 e di proteine. Di colore rosso vivo, solitamente si mangiano a crudo con frutta secca, muesli o con i semi oleosi anche come snack, oppure in forma di sciroppo. Non a caso parliamo di alimenti che da secoli fanno parte dell’alimentazione delle popolazioni di montagna dell’Asia Centrale o del Sud America, che sono tra le più longeve del pianeta!

A chi vuole mantenere una pelle in salute e luminosa, spesso avranno suggerito di fare il pieno di lucuma, ricco di betacarotene e che aiuta a tenere sotto controllo colesterolo e trigliceridi nel sangue. Oggi, viene usata da alcuni maestri pasticcieri e gelatieri come dolcificante naturale, anche perché ha un basso indice glicemico. La moringa, invece, ricca di ferro quasi tre volte più degli spinaci, oltre ad essere un’ottima riserva di calcio e potassio, compare sempre più spesso come spezia per aromatizzare dolci, mentre le sue foglie possono essere mangiate in insalata oppure per preparare zuppe o minestre.

A questi si aggiungono i vari avocado, zenzero, curcuma o quinoa, che non sono ancora passati di moda. Qualcuno potrebbe chiedersi come abbiamo potuto fare a meno di questi superfood fino ad oggi… Di certo, ogni cultura e ogni popolazione ha le proprie abitudini, che nel tempo si modificano e ne accompagnano l’evoluzione, sotto il profilo fisico e dei bisogni nutrizionali; ben vengano quindi innovazione e sperimentazioni, ma siamo sicuri di volerci buttare a capofitto in questa direzione? O è meglio continuare a goderci i gusti tradizionali del gelato?