Gelati senza zucchero - Martini Linea Gelato

Blog

Gelati senza zucchero? Sì, ma con gusto!

gelati senza zucchero

2 agosto 2018

Scopriamo cosa c'è veramente in un gelato ipocalorico

Tanti sono i motivi che inducono a scegliere un’alimentazione a ridotto apporto di zuccheri o che ne sia totalmente priva. Se una volta la causa principale era data dai problemi di salute, primo fra tutti il diabete e la necessità di mantenere controllati i livelli di glucosio nel sangue, oggi a preferire alimenti senza zucchero sono anche tutti coloro che vogliono stare attenti alla linea. Oppure che prediligono ingredienti naturali invece di quelli lavorati e, per esempio, gli zuccheri semplici o di natura vegetale.

Proprio i diabetici, fino a poco tempo fa, si limitavano a consumare gelati alla frutta e avevano l’accorgimento di mangiarli al termine del pasto, per favorire l’assorbimento dello zucchero nel sangue. Oggi, per fortuna, aziende alimentari e gelatieri hanno nuove proposte per i consumatori: vedere gelati senza zucchero all’interno di una gelateria è oramai un’abitudine e scegliere di mangiarne uno non significa rassegnarsi a uno spuntino insapore o dalla consistenza sospetta. Gustare un ottimo gelato artigianale senza zucchero si può!

Ma cosa c’è davvero in un gelato ipocalorico?

Andiamo a curiosare tra gli ingredienti che i gelatieri usano per i loro gelati senza zucchero. La soluzione migliore e più diffusa oggi si chiama stevia, una pianta sudamericana che ha un alto potere dolcificante, senza però influire sulla curva glicemica, al contrario di edulcoranti artificiali che, pur apportando poche calorie, elevano il livello glicemico nel sangue. La stevia nei gelati crea gusti cremosi e strutturati. E il sapore? Equilibrato e dolce al punto giusto: una delizia anche per i palati più esigenti.

Ecco perché, grazie alla sua esperienza nella selezione dei migliori ingredienti, Martini Linea Gelato ha pensato per i mastri gelatieri la base liquida Orasì alla stevia che, oltre a non avere zuccheri, è priva anche di contenuti di origine animale, rappresentando la scelta ideale anche per soggetti vegani; una proposta che riassume in sé tutti i principi di benessere in tavola e di una scelta attenta agli ingredienti, privilegiando quelli totalmente naturali.

Tra i gelati ipocalorici, poi, rientrano naturalmente anche quelli alla frutta, che contengono fruttosio, e non lattosio né altri zuccheri: il fruttosio ha un elevato potere dolcificante, seppur inferiore a quello del saccarosio, e dà la giusta leggerezza al composto.

Che sia un dessert di fine pasto oppure l’irrefrenabile desiderio di qualcosa di dolce, con i gelati per diabetici, oramai non sono più necessari sacrifici o tristi privazioni! Anche in questo caso, però, come sempre, la parola d’ordine è… moderazione!